Mantenere un atteggiamento desto verso mode e tendenze

mode

Mantenere un atteggiamento desto verso mode e tendenze: è il punto 24 del progetto 50 piccoli gesti quotidiani per migliorare il mondo, a cura dei ragazzi delle Scuole Steiner Waldorf [ne parliamo – quasi – tutti i lunedì]. In questo passo i bambini partono dal chiedersi “Perché seguiamo la moda?”, per concludere che noi non siamo quello che abbiamo, ma siamo quello che siamo.

 

Perché seguiamo la moda? Secondo noi, sono vari i motivi per cui la gente segue le mode ma, di fondo, troviamo una forma di insicurezza dettata dalla necessità di piacere agli altri. Magari si ha voglia di essere originali e di avere un proprio stile unico e personale, ma spesso, pur di essere accettati dal gruppo, le persone sono disposte a snaturare il loro modo di vestire e di essere seguendo la moda del momento. In questi anni le grandi catene di distribuzione vendono sempre e solo la merce di tendenza.

Solamente le persone che sono forti interiormente riescono a non seguire le mode, infischiandosene delle conseguenze! Per gli adulti è più facile avere una propria originalità anche perché, essendo più maturi, hanno capito i veri valori che una persona può avere e non giudicano in base all’aspetto esteriore. La moda non si esprime solo nel vestire, ma anche nella tecnologia: sempre di più i giovani vogliono possedere modelli di cellulari costosi e performanti; sembra assurdo ma è molto più facile essere accettati dal gruppo avendo l’ultimo modello di cellulare della marca più rinomata, e consideriamo vecchia e sorpassata tecnologia di produzione recente.

Dovremmo tutti tenere a mente: “Uno non è quello che ha, ma quello che è”.