Una pausa per ascoltare, un’orchestra di voci per continuare a suonare

pausa

Cessazione temporanea di suono: così è definita nel linguaggio musicale la pausa, l’interruzione, per un tempo più o meno lungo, dei suoni nel corso di una composizione musicale. Nessun canto può essere concepito senza l’alternanza di suoni e pause.

Allora fermarsi può essere parte stessa dell’andare avanti.

Per un attimo sospendiamo l’incedere, nel bel mezzo dell’anno e del nostro cammino, per guardare ai nostri passi.

Ad aprile Baule Volante ha debuttato al Cosmofarma Exhibition, l’evento leader a livello europeo nell’ambito dell’health care, del beauty care e di tutti i servizi legati al mondo della farmacia. Lo slogan di questa edizione ha posto l’accento sul saper fare e sul far sapere, con l’obiettivo di combinare insieme competenza, tradizione, legame con il territorio, innovazione e condivisione del proprio know-how.

Il successo di questa partecipazione lo dobbiamo alle persone, ai nostri collaboratori, prima di ogni altra cosa, poi ai  prodotti che esprimono la qualità e la continua ricerca, come gli alimenti senza glutine (la pasticceria, le farine, gli ingredienti home baking) e quelli della Linea benessere, Senz’uovo e Risi germogliati in testa.

A proposito di Senz’uovo, ancora una volta è stato motivo di orgoglio, avendo fatto meritare a Baule Volante il premio DolciSalati & Consumi Awards 2016, ricevuto durante CIBUS International Food Exhibition per la miglior innovazione di prodotto bio.

 

Mentre impegnavamo braccia, menti e cuori per sostenere Porte aperte in campagna, l’iniziativa per far incontrare imprenditori agricoli, produttori, negozianti e consumatori nei luoghi significativi dell’agricoltura biologica, cosa accadeva tra le mura di via Marabini?

Dalla primavera di quest’anno siamo coinvolti in un intenso e piacevole programma di welfare aziendale. Tra le varie, corsi di approfondimento in cui tutti possiamo imparare cose nuove e interessanti, grazie ai colleghi che mettono a disposizione la loro esperienza.

Su un altro fronte si continua ad approfondire il senso della mission dell’azienda, per arrivare a condividere davvero una stessa cultura, diventare sempre più un’orchestra e far sentire la nostra musica, forse ora più che mai utile alla comunità in cui viviamo.

Questo nostro percorso sembra un canto a più voci simultanee, un contrappunto di melodie combinate. Noi, voi, i nostri consumatori, come strumenti unici e preziosi nella loro diversità, ci accordiamo. La pausa è terminata, la nostra sinfonia continua.