Il riso basmati: re dei risi profumati

riso basmati

Cosa sai del riso basmati?

Il riso basmati è una varietà coltivata, oggi, in molte parti del mondo, ma originaria dell’India, dove si producono le tipologie più pregiate.

Appartiene alla categoria indica dei risi aromatici, come suggerisce il suo stesso nome: basmati, in lingua Hindi, significa profumato e il suo sapore speziato, frutto anche delle condizioni del terreno himalayano in cui viene coltivato, lo caratterizza in modo unico.

I suoi chicchi sono lunghi e stretti, e restano sodi e ben sgranati anche dopo la cottura, caratteristica tipica della varietà indica che rilascia poco amido, cresce ma non scuoce.

Diversamente accade ai risi della categoria japonica, prevalentemente utilizzati nei paesi europei mediterranei, che cedono facilmente amido durante la cottura, assorbendo il liquido e gonfiandosi.

Per le sue proprietà, il riso basmati si presta alla preparazione di ricette orientali, insalate di riso, ma è ottimo anche al naturale, cotto con il metodo pilaf, utilizzato per contorni e dolci.

 

Un esempio? Ecco una ricetta semplice per un dessert originale!

 

riso-basmati-dessert

 

Crema di riso basmati con mela e uvetta

Ingredienti

2 tazze di Riso basmati bianco Baule Volante

1 l di Bevobì – riso integrale germogliato Baule Volante o altra bevanda di riso

1 cucchiaino di olio di sesamo

3 cucchiai di uvetta

1 mela

la scorza grattugiata di un limone

 

Preparazione

Ungi una padella di olio e tosta leggermente il riso.

Aggiungi la bevanda di riso e l’uvetta, e cuoci finché il composto non diventa cremoso.

Lava la mela, togli il torsolo e tagliala a fettine sottili con tutta la buccia.

Aggiungila al riso 5 – 10 minuti prima della fine della cottura, insieme alla scorza di limone.

Versa la crema in coppette individuali, lascia raffreddare e guarnisci con fettine di mela prima di servire.