Buttare la spazzatura nei cestini, [nono] piccolo gesto per migliorare il mondo

spazzatura-cestini

Buttare la spazzatura nei cestini è un’azione talmente semplice eppure richiede a volte un po’ di attenzione. Un piccolo gesto – il nono per l’esattezza! – che può contribuire a migliorare il mondo.

 

Quando si butta qualcosa di organico nell’ambiente, per esempio la buccia di un frutto o un pezzo di pane, quell’alimento si trasforma in concime per la terra perché, in un breve lasso di tempo, verrà completamente degradato.

Se invece si disperdono nell’ambiente materiali come plastica, batterie, o anche semplicemente una gomma da masticare o un mozzicone di sigaretta, il terreno impiegherà parecchi anni ad assorbire le sostanze naturali contenute nell’oggetto, mentre tutti i residui tossici si disperderanno nell’ambiente, inquinando ulteriormente il suolo, l’acqua e l’aria.

Spesso non prestiamo attenzione a dove lasciamo i nostri rifiuti e preferiamo gettarli a terra invece di cercare un luogo apposito dove buttarli. Non ci rendiamo conto delle condizioni in cui si trova il nostro pianeta; per salvarlo e dare una speranza alle generazioni future è necessario intervenire ora.

Un semplice gesto come quello di gettare i rifiuti negli appositi cestini sarebbe già un’azione concreta che tutti possono fare. Nel caso non si trovi un cestino, si può tenere il rifiuto in mano, in tasca o nello zaino per poi gettarlo nel primo contenitore che si trova lungo la strada. È un’azione semplice che richiede però buona volontà e una certa dose di attenzione: un piccolo gesto spontaneo e quotidiano che può fare una grandissima differenza!

 

Dal progetto #50piccoligesti dei ragazzi delle Scuole Steiner Waldorf.