Spegnere le luci [quando non servono]

spegnere-le-luci

Spegnere le luci quando non servono: piccolo gesto quotidiano per migliorare al mondo, e siam0 al numero 39!

Anche stavolta i giovanissimi delle Scuole Steiner Waldorf ci insegnano a fare la nostra rivoluzione gentile, per il bene nostro e del pianeta.

Quando usciamo da una stanza è importante spegnere sempre la luce per evitare inutili sprechi.

Questo piccolo gesto, quasi ovvio e scontato, in realtà ha un grande valore perché molto spesso le luci rimangono accese inutilmente anche per ore!

Soprattutto in casa, quando uno è in cucina e si accorge che la luce del bagno e della camera sono accese, dovrebbe vincere la propria pigrizia, alzarsi e andare a spegnere l’interruttore… un piccolo gesto, sì, ma in realtà quanti di noi lo fanno veramente?

Spegnere le luci prima di uscire da una stanza è una sana abitudine che tutti noi dovremmo acquisire e insegnare ai nostri figli, fin da piccoli, in modo che, col tempo, risulti un gesto automatico e naturale, che ci permetterebbe di ridurre il consumo di energia elettrica, nonché le immissioni nell’ambiente di biossido di carbonio, visto che molte centrali elettriche funzionano ancora bruciando combustibile fossile.

La regione Veneto è stata la prima in Italia ad emanare nel 1997 una legge per ridurre l’inquinamento luminoso.

Nel mio comune, ad esempio, già da qualche anno sono stati sostituiti i vecchi lampioni con lampioni a LED che consumano meno e riducono le immissioni luminose nell’ambiente.