Fare una spesa equo-solidale: il quinto piccolo gesto per migliorare il mondo

spesa equo-solidale

Fare una spesa equo-solidale è il quinto dei 50 piccoli gesti che secondo i ragazzi delle Scuole Steiner Waldorf, possono contribuire a migliorare il mondo.

Il commercio equo-solidale è un tipo di commercio che si basa sulla sostenibilità e nasce per offrire condizioni economiche migliori ai lavoratori, riconoscendone i diritti e aiutandoli ad inserirsi nel mondo del lavoro.
In questo modo si garantisce un lavoro equo e dignitoso ai produttori e ai lavoratori dei paesi con minor sviluppo economico.

Questo tipo di commercio, con catene di negozi in tutto il mondo, vieta il lavoro minorile, pone un freno alle produzioni illegittime di quegli articoli che poi, inconsapevolmente, la gente compera. Inoltre, usa materie di buona qualità ed energie rinnovabili.

I prodotti più diffusi del commercio equo-solidale sono: soia, tè e caffè, cacao, zucchero di canna, miele, cereali, farine, frutta secca ed esotica, succhi di frutta, spezie e anche cosmetici.

Grazie ai soldi versati per la spesa, i coltivatori riceveranno uno stipendio equo e solidale che aiuterà la crescita della loro comunità e che garantirà loro di vivere e lavorare in modo più sano e sicuro. Questo permette a 1,4 milioni di agricoltori in tutto il mondo di vivere in modo più dignitoso.

Tutti noi abbiamo il grande potere di decidere dove indirizzare i soldi della nostra spesa.

[Clicca qui per sapere di più di questo meraviglioso progetto!]